Synpa

La carta sintetica SYNPA è un prodotto altamente innovativo. Sostituisce brillantemente la tradizionale carta di cellulosa nelle più svariate applicazioni.

SYNPA ha una superficie soffice e naturale, sia al tatto sia alla vista. È a prova di intemperie, resiste ai raggi UV, all’umidità e all’acqua. Resiste molto bene agli strappi e alla maggior parte degli agenti chimici e agli oli.

SYNPA è altamente flessibile: non si screpola, né si stropiccia facilmente.

SYNPA è adatta alle più diffuse tecniche di stampa: offset, lito, flexo, roto, serigrafia, ecc…

SYNPA è utilizzabile in tutte le operazioni di cartotecnica, taglio, fustellatura, incollatura* e rilegatura.

SYNPA è atossica e totalmente riciclabile.

SYNPA è idonea al contatto alimentare**

Adatta a moltissimi usi, SYNPA è perfetta per realizzare dépliant, pieghevoli, manifesti, cartine e mappe, etichette, libri, ecc…Il principale vantaggio di SYNPA è costituito dalla possibilità di usare comuni inchiostri da stampa, con notevole risparmio rispetto ad altri prodotti sintetici che, al contrario, richiedono l’uso di inchiostri speciali con lunghi tempi di essiccazione e risultati inferiori.

*trattamento hot melt   /  ** richiedi la scheda tecnica relativa al contatto alimentare

Scrivici per un preventivo o per ricevere informazioni

  • Caratteristiche tecniche

    Altezza bobine: mm 1000

    Formato foglio standard: 70×100 cm

    Dettagli

    ArticoloGrammatura
    SPH 80µ68,8 g/m²
    SPH 100µ83 g/m²
    SPH 120µ92,4 g/m²
    SPH 150µ117,0 g/m²
    SPH 180µ135,0 g/m²
    SPH 200µ140,0 g/m²
  • stampa e consigli utili

    Per ottenere i migliori risultati basta seguire alcuni semplici accorgimenti. SYNPA può essere piegata, tagliata, rilegata e metallizzata a caldo.

     

    TAGLIACARTE

    Occorre assicurarsi che la stampa sia perfettamente asciutta al momento del taglio e le lame ben affilate. Il materiale è comprimibile usare una modesta forza nel pressino.

    FUSTELLATURA

    Preferire tagli di forma arrotondata ed evitare quelli ad angolo che potrebbero indebolire il materiale.

    PERFORATURA, PUNZONATURA, BORDATURA

    La precisione del taglio è fondamentale per la resistenza allo strappo. Nella foratura evitare surriscaldamenti che potrebbero saldare tra loro i fogli.

    STAMPA OFFSET E LITOGRAFICA

    Togliere dall’involucro protettivo il materiale appena prima di iniziare la stampa. È importante mantenere il prodotto in piano evitando pieghe e solchi. L’umidità relativa ideale dell’ambiente di stampa è attorno al 50/60 %. In caso di umidità inferiore potrebbe generarsi elettricità statica. Per evitare fenomeni di controstampa si possono adottare sistemi integrati di rimozione del colore (ICR) o di sostituzione della componente grigia (GCR) nel processo di separazione dei colori, riducendo il consumo di inchiostro. In alimentazione occorre un soffio d’aria più potente almeno del 10% rispetto a quello tradizionale.

    SOLUZIONE DI BAGNATURA

    La bagnatura va mantenuta al minimo per permettere un rapido asciugamento; ciò è dovuto al minor assorbimento rispetto alle carte tradizionali. Un eccesso di acqua sulla lastra può ridurre la concentrazione dell’inchiostro allungando i tempi di essiccazione. Il PH va mantenuto intorno a 5-6 e la temperatura della soluzione a circa 15 °C. È consigliabile ridurre gli additivi del 50 % e non usare additivi con lubrificanti o additivi sostitutivi dell’alcool che rallentano l’asciugamento. Per le bagnature all’alcool si suggerisce una bagnatura al 10 % di alcool isopropilico.

     

    STAMPA SERIGRAFICA SYNPA è l’ideale per l’uso con trattamento UV. Si possono usare tutti i comuni inchiostri serigrafici, ma l’inchiostro vinilico tende a non asciugare perfettamente. Attenzione alle temperature di essiccazione; se troppo elevate possono deformare i fogli.